Comandi di selezione

Selezionare qualcosa in una finestra di Windows significa mettere in evidenza un elemento, un oggetto che può essere un file, immagini, pulsanti, una porzione di testo, dei caratteri.

Quando il Focus viene spostato, l’oggetto in cui si posiziona rimane evidenziato rispetto a tutti gli altri oggetti. Di conseguenza, qualsiasi operazione eseguita avverrà sull’oggetto evidenziato, su dove è presente il Focus.

Anche un singolo carattere può essere considerato un oggetto sul quale è possibile apportare modifiche.

Quindi, selezionare significa mettere in evidenza un singolo oggetto o una serie di oggetti rispetto ad altri.

Si ha la possibilità di selezionare i vari elementi di Windows, uno o più, file o cartelle, ma è possibile selezionare anche del testo, caratteri, parole, righe e anche interi documenti.

Oltre che a poter correggere, modificare caratteri o parole, risulta possibile anche spostare intere porzioni di testo all’interno di un documento e anche tra diversi documenti.

Per selezionare del testo viene utilizzato il tasto SHIFT in combinazione con i tasti direzionali, gli stessi che vengono utilizzati per la navigazione del testo.

Ecco un elenco di combinazioni di comandi per la selezione del testo.

Shift + freccia destra: seleziona il carattere a destra del cursore.

Shift + freccia a sinistra: seleziona il carattere a sinistra del cursore.

Shift + Fine: seleziona dalla posizione del cursore sino a fine riga.

Shift + Home: seleziona dalla posizione del cursore a inizio riga.

Shift + freccia su: seleziona la riga precedente.

Shift + freccia giù: seleziona la riga successiva.

Control + Shift+ freccia a destra: seleziona la parola a destra del cursore.

Control + Shift + freccia a sinistra: seleziona la parola a sinistra del cursore.

Control + Shift + Fine: seleziona dal cursore a fine documento.

Control + Shift + Home: seleziona dal cursore a inizio documento.

Shift + Page Up: seleziona dalla posizione del cursore tutta la pagina precedente.

Shift + Page Down: seleziona dalla posizione del cursore tutta la pagina successiva.

NOTA IMPORTANTE: POSIZIONE DEL FOCUS

Questi comandi di navigazione vengono influenzati dalla posizione reale del cursore.

Quando si intende ad esempio che viene selezionata una riga, questo può dipendere da dove è posizionato il cursore nella riga. Se questo è al centro della riga, tenendo premuto lo Shift, la prima pressione della freccia su selezionerà dal cursore a fine della riga. Solo la seconda pressione selezionerà anche la riga precedente per intero.

Questo concetto va poi riportato in tutti i comandi di selezione.

Un esempio può essere quando dobbiamo selezionare un intero documento.

Se il cursore è a metà del documento verrà selezionato solamente il testo che va dal cursore a fine documento.

Per selezionare l’intero documento sarà sufficiente, con i comandi di navigazione, portare il focus all’inizio del documento e solo dopo attivare i comandi di selezione dell’intero documento.

Per selezionare una riga intera è necessario portare il focus a inizio riga e successivamente selezionarla.

Selezionare gli elementi di Windows

Il sistema operativo permette di apportare modifiche a un singolo elemento o a più elementi contemporaneamente.

Come già detto, il Focus è sempre in un punto ben preciso della nostra finestra, qualsiasi essa sia. Di conseguenza, si ha sempre un oggetto, un elemento selezionato che risulterà evidenziato rispetto agli altri.

Potrebbe essere necessario, però, voler selezionare più elementi per poterli copiare, cancellare o spostare in altra ubicazione contemporaneamente.

I comandi per selezionare più elementi sono sempre abbinati al tasto Shift.
Premendo il tasto Shift e agendo sulle frecce direzionali vengono selezionati uno alla volta tutti gli oggetti consecutivi all’oggetto di partenza.

Esempio: Se in una cartella si vuole selezionare oggetti o file consecutivi, bisogna portare il focus sul primo elemento da selezionare e, tenendo premuto lo Shift, scendere con la freccia giù. Ogni pressione della freccia selezionerà un elemento mantenendo selezionati quelli precedenti.

L’utilizzo delle frecce orizzontali o verticali per la selezione, dipende dal tipo di visualizzazione che abbiamo impostato nel nostro pc.

È anche possibile selezionare più elementi che non risultano consecutivi tra loro.

In questo caso sarà sufficiente partire dal primo elemento che si desidera selezionare tenendo premuto il tasto Control, scendere con la freccia giù e noteremo che l’elemento successivo verrà evidenziato solo nel suo perimetro (questa evidenziazione può risultare differente a seconda delle impostazioni del computer, ma risulta differente dalla selezione completa). Premere la Barra Spaziatrice senza rilasciare il Control per selezionarlo definitivamente.

Senza mai rilasciare il Control, si passa al successivo. Se questo nuovo elemento non lo si vuole selezionare, proseguire con la freccia sino ad arrivare al nuovo elemento da selezionare e premere la Barra Spaziatrice.

Ora avremo più elementi selezionati che non risultano consecutivi tra loro, e ogni operazione eseguita verrà applicata a solo questi elementi.

Qualora fosse necessario selezionare tutti gli elementi contenuti, ad esempio, in una cartella sarà sufficiente portare il focus al primo elemento con la combinazione Control + Home, e successivamente premere Control + Shift + Fine per selezionare tutti gli elementi della cartella.

Fatto questo sarà possibile cancellare, copiare o tagliare con un solo comando tutti gli elementi contenuti all’interno della cartella.

È inoltre possibile utilizzare il menu contestuale, attivabile tramite il tasto applicazioni o il tasto destro del mouse, dove è presente la voce Seleziona tutto, che esegue la stessa operazione di selezionare tutti gli elementi contenuti in una cartella.

Semi-selezionato

Ci sono casi in cui un oggetto risulta evidenziato ma, pur premendo invio, questo non esegue nessuna operazione.

Osservando attentamente il tipo di evidenziazione si potrà notare che risulta differente rispetto alla evidenziazione abilitata per gli altri elementi. A seconda del tipo delle impostazioni del pc, potremo trovare un perimetro intorno all’oggetto, una sottolineatura tratteggiata o una evidenziazione di un colore differente.

Questo dipende dal fatto che l’oggetto non è selezionato ma è come se il puntatore del mouse ci fosse posizionato sopra senza averlo attivato. Risulta un modo per indicare dove potrebbe essere il focus ma realmente bisogna ancora fissarlo.

Possiamo notare questa condizione quando apriamo una cartella. Il focus si posiziona sul primo oggetto contenuto nella cartella stessa ma non è possibile eseguire nessuna operazione. Bisogna premere la barra spaziatrice per attivare il focus su quel oggetto.

La differenza tra un elemento selezionato e un altro dove abbiamo la semi-selezione è che può cambiare poi alcune funzioni contenute nei vari menu.

Bisogna sempre ricordare che qualsiasi operazione noi facciamo con il pc, la eseguiamo solo dove è presente un focus. Se un oggetto è semi-selezionato non ha il focus.

Un esempio che permette di comprendere questo concetto è l’utilizzo del menu contestuale.

Questo menu agisce contestualmente dove è posizionato il focus. Se il focus è su un file, tutte le voci di questo menu saranno funzioni applicabili al file e non alla cartella che lo contiene.

Se volessimo creare ad esempio un’altra cartella, utilizzando la tastiera, sarà necessario deselezionare il Focus rendendo l’oggetto semi-selezionato.

Fatto questo, il menu contestuale non troverà nessun focus tra gli elementi di quella cartella e permetterà di eseguire operazioni inerenti alla finestra principale.

Con la tastiera sarà sufficiente tenere premuto il tasto Control e agire sulla barra spaziatrice. L”oggetto che contiene il focus apparirà semi-selezionato e nessun altro oggetto prenderà il focus. Solo adesso è possibile aprire il menu contestuale dove troveremo la voce: Nuova cartella.

Questa voce non apparirà se il focus è su un elemento.

Per aprire il menu contestuale con il mouse, e quindi avere le funzioni della cartella principale, sarà sufficiente premere una volta il tasto destro su un punto vuoto della cartella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *