Access Key e le scorciatoie da tastiera

g>Nota importante:

Questa è una delle lezioni che bisogna seguire e apprendere con maggior impegno e che consentirà a qualsiasi tipologia di utente di affrontare Windows comprendendone la logica. La navigazione senza l’utilizzo del mouse permette di conoscere il sistema nella sua architettura più profonda e consente con il tempo di acquisirne il funzionamento base. Questo snellisce il lavoro in quanto risulta più semplice e immediato recuperare le risorse che il sistema ci fornisce.

Access Key, cosa sono?

I tasti di accesso, o tasti di accesso rapido, sono combinazioni di due o più tasti, a volte simultanee, altre consecutive, che consentono operazioni immediate che con il mouse richiederebbero una dispersione maggiore di risorse.

Spesso anche la pressione di un singolo tasto viene abbinata a una funzione del sistema operativo.

Vorrei sottolineare che il mouse è e bisogna sempre considerarlo come uno degli strumenti di un computer. Non è l’unico e non è il principale.

Il mouse, data anche l’interfaccia grafica sempre più semplificata, permette un uso familiare del sistema. Ma ogni volta che attiviamo qualcosa con il mouse, raramente ne conosciamo l’ubicazione. Posso utilizzare varie applicazioni tramite l’icona sul Desktop. Ma dove si trovano realmente? E se accidentalmente l’icona scompare?

L’utilizzo della tastiera, tramite i menu e le cartelle, con il tempo ci fornisce una panoramica totale di dove recuperare i nostri lavori, di come modificarli e di come personalizzarci al meglio il nostro pc.

I tasti di accesso, come detto precedentemente, permettono operazioni immediate e senza mai dover staccare le mani dalla tastiera.

Risulta comunque fondamentale non commettere l’errore di lavorare solo con gli Access Key. Oltre a non fornirvi informazioni come il mouse, le combinazioni di tasti sono centinaia e risulta impossibile impararle tutte.

In questa lezione vedremo i più utilizzati nella navigazione e nelle operazioni più comuni nei file e nelle cartelle.

Desktop e navigazione

Il Desktop è la prima schermata che compare all’accensione del computer. Sono presenti le icone che possono essere navigate con le frecce direzionali e che possono anche essere intercettate digitando l’iniziale dell’icona stessa.

Nel desktop le icone in realtà vengono visualizzate come un elenco. Cambia la personalizzazione grafica ma Windows le considera sempre come una serie di oggetti visualizzati ad elenco. Quindi, come in ogni elenco del sistema, è sufficiente digitare l’iniziale dell’elemento che si cerca per posizionarci il focus. Nel caso siano presenti più elementi con la stessa lettera iniziale, è sufficiente continuare a premere la stessa lettera per navigare ciclicamente tra tutti gli elementi con quella iniziale.

Per visualizzare il Desktop e posizionarci il focus, premere la combinazione:
Tasto Windows + m. Tutte le applicazioni aperte verranno ridotte a icona e il focus verrà posizionato sul desktop, esattamente sull’ultima icona attivata.

Esiste anche una ulteriore combinazione che erroneamente viene utilizzata per spostare il focus sul Desktop:
Tasto Windows + d.

Questa combinazione in realtà sposta ciclicamente il focus, quindi cambiano le varie finestre, tra il Desktop e l’ultima applicazione attiva.

Nel caso si volesse attivare una applicazione attiva ma ridotta a icona, basterà premere la combinazione di tasti:
Alt Tab, tenendo premuto il tasto Alt. Quando viene visualizzata l’applicazione di nostro interesse, sarà sufficiente rilasciare il tasto Alt per aprirla e operare.

Tab

Il tasto Tab ha la funzione di spostare il focus tra i vari elementi di Windows.

Se il focus è su un’icona del Desktop, la pressione del Tab lo sposterà nella barra delle applicazioni, esattamente nel pulsante Start. Premendolo ulteriormente si potrà navigare tra le varie suddivisioni della barra delle applicazioni sino a riportare il focus sul Desktop. Diventa quindi uno spostamento ciclico, quando arriva all’ultimo elemento continua con il primo, il punto di partenza. Questo funziona anche nelle finestre di dialogo. Nel caso vi siano tanti elementi e si voglia tornare indietro, aggiungendo il tasto Shift al Tab si inverte il senso della navigazione.

Molte finestre di dialogo sono costituite da più pagine tabulate. Ricordo che tra i vari elementi di queste pagine ci si sposta con il tasto Tab. Aggiungendo il tasto Control al Tab, spostiamo ciclicamente il nostro Focus tra tutte le pagine presenti in una finestra di dialogo.

Alt

Questo tasto viene utilizzato per spostare il focus nella barra dei menu o nei ribbon di Windows.

Successivamente, per navigare in una barra dei menu, vengono utilizzate le frecce direzionali. Nei Ribbon, essendo finestre di dialogo bisognerà spostarsi con la pressione del Tab.

Il tasto f6

Nelle cartelle di Windows f6 sposta il focus tra gli elementi della cartella, la barra di stato e la barra degli strumenti, posta nella parte alta della finestra. Questa funzione è ciclica e prosegue all’infinito.

Frecce direzionali

Le frecce direzionali permettono di navigare gli elementi di una finestra, le voci dei menu e, a seconda della visualizzazione, possono interagire verticalmente od orizzontalmente. Nel testo permettono la navigazione per carattere e, con l’aggiunta del tasto Control, è possibile navigare parola per parola.

F2, rinominare file e cartelle

Il tasto F2 permette di rinominare rapidamente sia i file che le cartelle. Nei file bisogna restare attenti a non rinominarne l’estensione mentre nelle cartelle è importante non crearne con lo stesso nome nella stessa ubicazione.

f3, funzione cerca

Questo tasto permette di attivare una finestra di ricerca per trovare immediatamente file o cartelle contenute in una determinata ubicazione. Un esempio può essere ricercare qualcosa nella cartella Documenti. Aprirla e con f3 digitare nome o parte del nome dell’elemento desiderato.

f4, barra degli indirizzi

La pressione di questo tasto sposta il focus nella barra degli indirizzi dove è possibile conoscere il percorso corretto della finestra attiva o è possibile digitare un altro percorso da raggiungere.

f10, Ribbon

Sposta il focus nei Ribbon di Windows ove presenti

Nuova cartella

Per creare una nuova cartella, oltre alla voce presente nel menu contestuale, Windows 10 mette a disposizione la combinazione di tasti:
Alt + 2.

Viene creata una nuova cartella e sarà sufficiente digitarne il nome desiderato e confermare con il tasto Invio.

Shift + f10

Nei portatili di ultima generazione, il tasto applicazioni, che permette di aprire il menu contestuale, non è presente. Per ovviare a questa mancanza, premere: Shift + f10 su un elemento per aprirne il menu contestuale.

Alt + f4

Ecco la combinazione più utilizzata in ambiente Windows. Con Alt + f4 si chiudono finestre o applicazioni e qualsiasi software dove nella barra del titolo sia presente la x per la chiusura. Combinazione però non valida nelle finestre di dialogo o di messaggio dove si chiude e si esce con il tasto Esc.

Un esempio lampante è la chiusura del sistema. Una volta chiuse tutte le applicazioni attive e riportato il focus su una icona del Desktop, la pressione di Alt + f4 aprirà la finestra di dialogo con le impostazioni di spegnimento o di riavvio del computer.

Nota importante

Nei portatili di ultima generazione, spesso i tasti funzione risultano disabilitati in quanto considerati proprietari del computer stesso. Ai tasti funzione vengono assegnate opzioni inerenti al funzionamento del computer annullando di fatto le combinazioni del sistema operativo.

Può capitare quindi che premendo Alt + f4, la finestra attiva non venga chiusa. Potrebbe magari attivarsi il microfono, potrebbe venir disattivata la Wireless o non funzionare più il mouse.

Tutti i tasti funzione vengono adibiti a operazioni del computer stesso. In questo caso è necessario far intervenire un tecnico dal Bios di Windows. In alcuni portatili è necessario disinstallare i software nativi del produttore per riportare i tasti funzione alla loro funzionalità corretta.

Access Key nativi delle applicazioni

Tutte le applicazioni più diffuse sono fornite di Access Key dedicati per l’utilizzo dell’applicazione stessa. Si intende che quelle combinazioni saranno attive solo in quel determinato programma e non in ambiente Windows. Queste combinazioni funzionano con il tasto Alt seguito da altre lettere. Se l’applicazione segue le norme di accessibilità. nelle varie voci dell’applicazione verrà sempre indicata una lettera sottolineata o evidenziata. Quella lettera, in combinazione con Alt attiverà la funzione.

Ulteriori Access Key

Come premesso all’inizio, gli access Key sono davvero infiniti. Molte di queste funzioni vengono attivate con l’utilizzo del tasto Windows e consiglio di analizzare la seguente lezione:

Tasti accesso rapido con il tasto Start

Copia, taglia, incolla, annulla

Nel lavoro con il computer spesso serve copiare o spostare elementi all’interno delle cartelle o su periferiche esterne. Ricordo brevemente questi Access Key:

  • Copia: control + c
  • taglia: control + x
  • incolla: control + v
  • Annulla (annulla l’ultima operazione): Control + z

Nota: Windows 10 permette di mantenere in memoria più testi copiati. Per visualizzarli e scegliere quale incollare, premere la combinazione:

Tasto Windows + v

Creare un access key personalizzato

In molti casi lavorativi si può sentire l’esigenza di avere una combinazione di tasti per aprire una determinata applicazione, magari quella che più frequentemente viene utilizzata.

Questo è possibile inserendo una combinazione di tasti nelle proprietà dell’applicazione.

Questa operazione la eseguiamo dal Desktop dove bisogna assicurarsi sia presente l’applicazione scelta.

Nel caso non sia presente, dal menu di avvio, sfogliare Tutte le app e, una volta individuata, aprire il menu contestuale. Ci sarà una voce Altro che conterrà un sottomenu. All’interno una nuova voce: Apri percorso file. Premere invio e verrà aperta una nuova finestra. Senza effettuare nessuna operazione, premere nuovamente il menu contestuale, scendere sino alla voce: Invia a. Qui l’ennesimo sottomenu e bisogna attivare la voce: Desktop crea collegamento.

Nel Desktop verrà creata una icona, un collegamento all’applicazione scelta.

Individuata la nuova icona sul Desktop, premere il menu contestuale e scegliere la voce: Proprietà.

In alternativa, nelle proprietà di qualsiasi elemento di Windows, si ha accesso premendo Alt + Invio.

Verrà aperta una finestra di dialogo dove sarà presente un campo di editazione: Tasti di scelta rapida.

Portare il focus in questo campo e digitare la combinazione di tasti che si vuole utilizzare per aprire l’applicazione. Se la combinazione viene rifiutata dal sistema, quindi non viene accettata, cambiare combinazione. Questo può succedere se la combinazione scelta è già assegnata ad un’altra funzione o applicazione. Si consiglia sempre di creare combinazioni di almeno 3 tasti.

Attivare il pulsante applica e successivamente il pulsante Ok per confermare e chiudere la finestra delle proprietà.

Provare a premere la combinazione scelta e verificare se l’applicazione viene aperta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *